Când moartea pare-un vis de gentilom

…Și vine-un timp în viața unui om

Când ochii mult mai lesne va să-nchidă.

Se pregătește, singur, ca un domn

Ce-n noapte se despoaie de hlamidă,

Uitând de sceptru, tron, uitând de somn

Și de o viață, poate, huzurită,

Căci noaptea strălucește peste toți

Ca flacăra întoarsă către sine,

Se zguduie pământul, tremur porți,

Când cad genunchii și se-aud suspine

Și regele, purtând aceiași sorți,

Cu neamul, țara, ‘ncepe să se-nchine.

Când moartea pare-un vis de gentilom

Cu hainele țesute-n fir de sânge,

Și merele de-argint crescute-n pom

Udat de-atâtea răni, de-atâtea frângeri,

Săracului se-aprind nădejdi de domn

Și nobilul mizeria și-o plânge.

Și vine-un timp în viața unui om,

Căci noaptea strălucește peste toți,

Când moartea pare-un vis de gentilom.

This entry was posted in Poezie. Bookmark the permalink.

12 Responses to Când moartea pare-un vis de gentilom

  1. The review is good as awlays telling about the theme and at the same time not telling the story eventually creating interest to watch the movie. But one thing to correct – cast in Dil chahta hai is “Akshay khanna” not Rahul apart from Aamir & saif -Purnima

  2. Boy that really helps me the heck out.

  3. What an awesome way to explain this-now I know everything!

  4. Akiko says:

    Ok.. ho acceso la dissuscione, vediamo di chiarire i punti focali sui quali troviamo discordanza.Punto primo: INTEGRAZIONENelle societe0 con un alto grado di divisione del lavoro l’integrazione e8 ottenuta tramite l’adesione formale dei suoi membri ai principi sanciti da ambiti culturali quali la morale e l’etica, codificati in sistemi normativi di tipo legislativo . Nelle societe0 di carattere comunitario l’integrazione attiene pif9 profondamente al vissuto individuale, essendo esse basate su una FUSIONE SPONTANEA DI VOLONTA’ (cfr. Ferdinand Tf6nnies) e non sull’adesione generalizzata a norme di carattere impersonale.Questo secondo tipo di societe0 viene definito da c9mile Durkheim a solidariete0 meccanica: qui l’integrazione e quindi il mantenimento e la riproduzione dell’ordine materiale e simbolico in cui sono immersi gli individui e8 garantita dalla caratteristica delle singole anime individuali di essere articolazioni di un’ anima collettiva con la quale vi e8 un legame di dipendenza/appartenenza forte e totalizzante.Nelle societe0 complesse vige invece un tipo di solidariete0 organico , ovvero basato sulla consapevolezza della necessite0 di interdipendenza tra i vari organi del corpo sociale, i quali curando ognuno la riproduzione di un singolo aspetto della vita collettiva (la produzione, l’organizzazione, la trasmissione dei valori) si necessitano reciprocamente per la conservazione dell’organismo rappresentato dalla societe0.A livello individuale, questa consapevolezza si esplica nel riconoscimento della necessite0 di una regolazione della vita sociale dal punto di vista economico, legislativo, culturale, etc. ovvero di una disciplina generalmente accettata riguardante i rapporti tra indivdui e tra gruppi in ciascuno di questi ambiti specifici.Questa premessa indica con estrema chiarezza che coloro/colui/colei che vuole Integrarsi, desidera, DI SUA VOLONTA’, vivere in tale nazione, della quale gradisce gli usi, i costumi, i modi di fare e di essere, questo NON SUSSISTE!Chiariamo quindi questo punto, non sono loro che si vogliono INTEGRARE, ma obbligano NOI a sottostare ai loro MODI DI VIVERE/ESSERE che esplicavano a casa loro, pena? essere tacciati di razzisti.. ora.. immaginate che suoni il campanello, vi alzate dalla vostra scrivania, aprite e vedete un extracomunitario che entra senza salutarvi (magari spicciola due frasi nella sua lingua) si siede sul divano accende la tv, vi ordina di fargli da mangiare mentre si sollazza con vostra moglie prendendola per forza.. domanda: quanto tempo rimarre0 in casa vostra tale individuo prima di essere buttato a calci nel qlo fuori? ecco.. questo e’ quanto ste0 succedendo in Italia con una grande (non tutti) maggioranza di loro.. il problema e’ che gli ultimi veri italiani sono morti sul Piave.. quelli di adesso al massimo ti accoltellano per una fede calcistica.. di amor di patria manco a parlarle of course..meglio parlare di quanto male fanno gli americani, francesi e tedeschi no? dimmi Fabrizio.. hai mai chiesto a qualcuno per strada di quanto siano contenti di avere degli italiani in afganistan? io si.. ti dirf2.. nessuno e ripeto.. NESSUNO mi ha detto che ritiene giusto che noi si sia li.. lo dice anche la costituzione.. ma ormai si sa.. l’italia e’ il cagnolino degli americani.. non dimenticare che siamo uno stato conquistato.. abbiamo basi usa a ricordarcelo e l’europa a dirci cosa sia giusto o meno fare.. ed adesso abbiamo anche tu, Fabrizio, che ce lo ricordi.. cosi possiamo stare tranquilli e non avere un proprio parere critico verso quelli che, in effetti, hanno tutto l’interesse a mandare ragazzi al fronte a prendersi il cancro per l’uranio impoverito dei proiettili o magari delle bombe come i nostri poveri connazionali a Nassiria.. si e’ vero.. molti erano stati pagati bene.. ma stai tranquillo che se il lavoro non mancava in italia colca che andavano in guerra..Ed allora ecco che, stanchi di tutto cio’, qualcuno incomincia ad accendere il cervello, a notare cosa accade realmente intorno a se8, ad uscire dal torpore di un buonismo insensato, magari purtroppo piu’ di qualcuno in prima persona ha dovuto subirne le conseguenze.. ma tutti hanno un comune denominatore..cominciano ad averne piene le tasche di essere tacciati di razzisti mentre nel frattempo le proprie mogli vengono stuprate, uccise, le case svaligiate, le auto fregate, i parcheggi col pizzo, alcune zone di citta’ off limits agli italiani (es.: a Torino c’e’ una zona della citte0 che, di fatto appartiene ai marocchini, se entri li ti guardano tutti male, a me mi hanno persino fermato! dicendomi in un italiano malandato tu che fare qui? qui nostro! tu via qui! .. ma.. stiamo scherzando?), la notte appartiene a loro, i nostri ragazzi che muoiono per la merda che spacciano nelle disco, senegalesi nelle spiaggie costantemente a venderti cianfrusaglie e falsi, e cinesi con proposte di massaggi.. cinesi..intere citte0 deufradate dal lavoro di cinesi (leggasi Prato) che con il lavoro ILLEGALE (leggasi a nero) hanno praticamente messo in ginocchio l’economia locale! ora se vuoi lavorare devi sottostare a loro, e bada bene Fabrizio.. ho elementi in mano da riempirti questo sito per circa 3/5 mega di testo.. fai te..Ora.. di cosa stiamo parlando?semplice.. io della realte0, tu dei miti.. perche’ tali sono.. nessuno vuole la guerra, nessuno sarebbe andato da saddam, saddam non ci levava il pane, non ci rompeva le scatole.. saddam era li, armato dagli stessi che poi lo hanno levato.. e non erano gli italiani a volerlo levare dal trono.. ma IL POTERE, lo stesso POTERE che oggi fomenta tutte le guerre, retto dal MERCATO GLOBALE, e tutto cif2 non appartiene all’italiano.. al francese e neanche all’inglese..e lo sai.Punto secondo: RAZZISMOIo credo nella diversite0, la natura stessa ci insegna che nella diversite0 vi e’ la vera ricchezza, questo assioma si puo’ traslare tranquillamente in tutti gli ambiti, chi crede in dio, non puo’ che essere razzista quindi, visto che le razze sono state da esso create, sdoganiamo quindi il termine razzista da parola BRUTTA a PAROLA BELLA, il vero RAZZISTA BRUTTO e’ il sistema del POTERE che, ai giorni nostri, sta facendo emigrare milioni di persone, obbligandole a lasciare le loro terre per andare a trovare un eden che non c’e’ a casa d’altri che versano in condizioni peggiori! perche il POTERE non vuole piu’ che ci siano le razze, esse devono mescolarsi, cosi facendo perderanno i loro valori legati alla loro storia, alle loro terre, ai loro principi, in un melting pot emozionale che non avre0 in futuro ne8 stato ne8 appartenenza, ma semplicemente una paccottiglia di persone europee mercificate e rese schiave delle loro stesse esigenze, ammaestrate da un mercato corrotto che li vuole schiavi del sistema, quindi appena sbarcherete in qualunque nazione europea, a breve, troverete le stesse persone che vedreste accanto a casa vostra.. fine delle nazioni, fine delle razze.. ora.. chiedetevi chi e’ il vero razzista e quale sia il reale termine da usare. In italia sta’ succedendo la stessa cosa che possiamo trovare in inghilterra piuttosto che in spagna, in germania.. un egemonia europea tesa a mescolare i popoli con la scusa del villaggio globale e della modernizzazione.. tanto si sa.. le persone non sono eterne.. e nessuno ha buona memoria..credete che sia visionario? oppure potete notare voi stessi che tutto cio’ sta accadendo? ci stiamo pian piano privando di tutto, dei nostri sapori, delle nostre tradizioni, delle nostre piccole certezze, del lavoro, della nostra privacy, del diritto alla sanite0, alla sicurezza sociale, all’assistenzialismo.. ma riuscite a guardarvi intorno con senso critico? dove lo vedete voi il razzismo? io vedo una decadenza che aumenta esponenzialmente tutti i giorni, e colpisce tutti, un po’ meno gli extracomunitari, avremo le pezze al qlo Fabrizio, ma mai sia che veniamo tacciati per razzisti.. ci mancherebbe altro! noi ci teniamo che loro si sentano come noi, esattamente come quella povera ragazza magrebina, uccisa dal padre in quanto voleva convivere con un ragazzo ITALIANO. Fabrizio, onestamente a me non me ne frega una cippalippa di cosa hanno fatto i crociati in terra mussulmana, o degli yankees che con quelli del big ben e quelli del pizza mafia e mandolino stanno a casa degli altri.. NOI ITALIANI, noi normali ITALIANI non vogliamo altro che starcene tranquilli per i cazzi nostri a casa nostra.. anzi, ti diro’ di piu’.. abbiamo anche parecchi milionari fancazzisti che ci ricordano di donare un euro o due per aiutare la onlus di turno pro ragazzini poveri.. e pensa te.. siamo cosi fessi da farlo.. anche se poi le onlus i soldi se li magnano e noi a casa nostra non possiamo avere un figlio causa scarsite0 di lavoro e casa.. pensa te..Nulla di personale Fabrizio.. diciamo punti di vista diversi..

  5. Rilury says:

    EXISTA UN TIMP IN VIATA UNUI OM CAND SE AFLA FATA IN FATA CU SINE INSUSI, acela este timpul cand supus luciditatii crase, trebuie sa dea socoteala asupra fiintei sale caci Fiinta ii revendica asta….foarte profunda poezia, imi aminteste de faptul ca cea mai mare victorie e biruinta asupra sinelui….pacat ca in lumea de azi, atat de digitalizata, Omul, doar in rastimpuri se mai afla fata in fata cu sinele….in rest se ascunde mereu, oare de ce ii este teama?
    Felicitari si pentru poezie si pentru interviul pe care l-ai dat!

    • Razvan says:

      Iti multumesc, sper ca a folosit! Se fereste omul tocmai de momentul static, in care ai timp si trebuie sa te misti tu. In rest, se lasa purtat, dar nu isi da seama ca ambele cai duc spre moarte, in timp ce contemplatia imprumuta fiintei din natura mortii (prin posibilitatea ei inteleasa), iar devenirea oarba te instraineaza pana la a nu putea trece pragul mortii decat prin anulare, drept contrariu. Dumnezeu sa ne ajute!

      • Randy says:

        (as I sit here slouched on the couch, lol) I know I need to sit/stand stgiarht. I know it improves my breathing which affects my other body functions as well as keeping my spine in alignment to prevent nerves from not working properly. But at home, I like kicking my feet up. Before I take the stage, when I’m singing (even in rehearsal), I stand stgiarht, feet on the floor, concentrating on my breath and diaphragm. I know how, but now it’s being more aware. It also makes me focus on my core strength. Hmm, maybe I need to find my exercise ball again.

      • Cristian says:

        Thank God! Soonmee with brains speaks!

      • That’s a crackerjack answer to an interesting question

      • Irena says:

        Alisa Chshmarityan:Spasibo bolshoye ptaystevireldu Loriyskoy oblasti v Belorussii Saaku Antanesyanu za podderjku i tyepliy ptiyem v Minske.Tak je xochu poblagodarit vitebskix armyan, kotorie dali nam pochuvstvovat,chto za nami Rodina!!!

      • cialis says:

        It is my belief that mesothelioma will be the most dangerous cancer. It has unusual qualities. The more I look at it the harder I am convinced it does not work like a real solid cells cancer. If mesothelioma can be a rogue virus-like infection, then there is the prospects for developing a vaccine along with offering vaccination for asbestos subjected people who are vulnerable to high risk with developing potential asbestos relevant malignancies. Thanks for giving your ideas on this important health issue.

      • Jumaat says:

        If I understand Yunus coltecrry, he defines two kinds of social businesses, the first is a business for a social cause as you mentioned (not necessarily a non-profit), the second is a normal business (for a social cause or not) that is owned by poor people (through means of micro finance) and of which the objective is to pull its owners out of poverty. In both cases I believe there is no reason why the people who came up or designed the business shouldn’t get payed for their time and effort. I believe this is why it is so important for Yunus to distinguish social business from non profit and why he has been working so hard to get a separate legal term for it in Bangladesh. Maybe part of the problem is that, as you said, in Italy it still falls in the same legal definition as non-profits.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *